Unità 1: Assistenza a lungo termine

Le definizioni nazionali per l'assistenza a lungo termine variano all'interno dell'Unione Europea. Queste variazioni riflettono le differenze su durata del soggiorno, serie di vantaggi e linea di demarcazione, spesso offuscata, tra sanità medica e servizi non medici (sociali). Alcuni paesi, per esempio, preferiscono concentrarsi sul trattamento riabilitativo ambulatoriale prima, con focus sulla fornitura di cure in ospedali o stabilimenti analoghi (Commissione Europea 2008).

  Introduzione

 

Le definizioni nazionali per l'assistenza a lungo termine variano all'interno dell'Unione Europea. Queste variazioni riflettono le differenze su durata del soggiorno, serie di vantaggi e linea di demarcazione, spesso offuscata, tra sanità medica e servizi non medici (sociali). Alcuni paesi, per esempio, preferiscono concentrarsi sul trattamento riabilitativo ambulatoriale prima, con focus sulla fornitura di cure in ospedali o stabilimenti analoghi (Commissione Europea 2008).

Come la Carta europea dei diritti e delle responsabilità degli anziani bisognosi di assistenza a lungo termine nota:

L'Unione Europea riconosce e rispetta il diritto degli anziani che hanno maggiori probabilità di venire a dipendere dagli altri per la cura, di condurre una vita dignitosa e indipendente e di partecipare alla vita sociale e culturale (Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea, art. 25.) [...] gli Stati membri dovrebbero sviluppare politiche che promuovono questi diritti a casa e in ambienti di cura istituzionali e gli individui sostenerli affermando. Le pratiche infermieristiche avanzate sono associate ai miglioramenti in diverse misure dello stato di salute e dei comportamenti degli adulti più anziani in contesti di assistenza a lungo termine e nella soddisfazione della famiglia (Commissione europea, 2010).

Tuttavia nella pratica può essere difficile distinguere tra il riconoscimento di un diritto e quando una restrizione di un diritto è nell'interesse dell'individuo. Ad esempio, un individuo può aver bisogno di farmaci per preservare la salute, ma può non accettarlo a causa della sua capacità ridotta. In tali circostanze, i farmaci vengono spesso somministrati nel cibo o bevande senza che il paziente lo sappia, una pratica nota come prescrizione o amministrazione infiltrata o surrettizia (Haw & Stubbs 2010).

Mentre i farmaci e medicine saranno trattati in modo più dettagliato nell’Unità 3 di questo modulo, come messo in evidenza dagli esempi ci possono essere sostanziali sfide etiche in materia di assistenza a lungo termine. In particolare, gli operatori sanitari e di assistenza sociale devono tentare di bilanciare i diritti, le responsabilità e desideri di tutta una serie di figure anche in aree come la sessualità e l'intimità.

 

  Messaggi chiave 

  • Indipendentemente dall'età, ogni individuo ha bisogno di amore, l'intimità e di compagnia, compresi quelli in strutture di assistenza a lungo termine (ALT).
  • Salute e operatori sociali possono permettere alle persone anziane di continuare a godere dell'intimità e di una vita sessuale sana.
  • Il bilanciamento di diritti, responsabilità e volontà dei vari attori coinvolti in situazioni di assistenza a lungo termine può presentare sfide etiche per gli operatori sanitari e sociali.

 

  Risultati dell’apprendimento

 

Alla fine di questa unità gli studenti dovrebbero:

  1. Capire che l'intimità e la sessualità sono componenti della vita umana che cambia, ma non diminuiscono con l'età
  2. Apprezzare le sfide che circondano l'intimità e la sessualità nel lungo termine
  3. Comprendere la necessità di bilanciare i diritti, le responsabilità e i desideri di tutta una serie di figure

  Contenuti

 
Responsabilità e Diritti dei Residenti

 In risposta al problema sensibile dell’espressione sessuale delle persone anziane alcune strutture hanno stabilito politiche e procedure aziendali al fine di garantire che lo staff supporti i diritti dei residenti. Le politiche spesso delineano specificamente i diritti dei residenti alla privacy, l'espressione sessuale e relazioni intime, così come delineano le responsabilità del personale e della facility nel sostenere questi diritti. I diritti dei residenti in una struttura di assistenza a lungo termine per appropriate attività sessuali non sono sempre stata netti e sostenuti dal personale. Come Sisk (nd) nota, "il calore, la vicinanza, e anche toccare un altro residente può alleviare la solitudine profonda che colpisce molti anziani in assistenza a lungo termine". È importante rendersi conto che i residenti non sono alla ricerca necessariamente solo della gratificazione sessuale, anzi possono essere "in cerca di conforto, compagnia e tocco umano per combattere i sentimenti di perdita e di isolamento" (Sisk, nd).

Caso di studio

Anna vive in una casa di cura. Ha 67 anni e un rapporto sessuale regolare con il suo partner, che la visita due volte alla settimana. Poiché lei non può lavarsi, pettinarsi, cambiare i vestiti o in generale curare la sua persona, gli infermieri la aiutano con le attività di ogni giorno. Siccome ha rapporti regolari, gli infermieri la preparano per questo. Si prendono cura della sua igiene anogenitale, la lavano, cambiano le lenzuola e anche la sua posizione secondo i desideri del suo partner. Anche il suo partner è lì durante tutta la preparazione per il rapporto sessuale. Dopo il rapporto il suo partner chiama le infermiere, che puliscono Ana, la vestono e cambiano le lenzuola, ancora una volta assieme al partner di Ana. Ana incoraggia il comportamento del suo partner, perché lui sta mostrando estremo piacere nel guardare le infermiere. Tuttavia, alcune delle infermiere trovano questo tipo di comportamento inappropriato.

Discussione – Domande per il caso di studio
  1. Pensi che oltre al diritto di espressione sessuale del residente, il desiderio del partner (di essere presente alla preparazione) deve essere riconosciuto?
  2. Secondo te, sono gli operatori sanitari obbligati a preparare il residente di fronte a suo marito? Perché / perché no?
  3. Pensi che con la presenza di partner di Anna alla sua preparazione per il loro atto sessuale la dignità del residente è messa in discussione? Spiega la tua risposta.

 

 

Scarica l’unità 1

Il testo per l’unità 1

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute