Unità 5: infezioni trasmesse sessualmente nella terza età

Infezioni trasmesse sessualmente  (ITSs) o malattie trasmesse sessualmente (MTSs) passano da persona a persona solitamente attraverso il contatto sessuale (alcune possono essere trasmesse anche in altri modi come scambiando aghi per iniezioni intravenose).  Le ITSs possono essere trasmesse attraverso diversi tipi di attività sessuale (orale, vaginale, anale) sebbene alcune (per es. l’afta orale/candidosi) possono manifestarsi in assenza di sesso.

   Introduzione

Infezioni trasmesse sessualmente  (ITSs) o malattie trasmesse sessualmente (MTSs) passano da persona a persona solitamente attraverso il contatto sessuale (alcune possono essere trasmesse anche in altri modi come scambiando aghi per iniezioni intravenose).  Le ITSs possono essere trasmesse attraverso diversi tipi di attività sessuale (orale, vaginale, anale) sebbene alcune (per es. l’afta orale/candidosi) possono manifestarsi in assenza di sesso.

Le ITSs sono classificate come virali o batteriche o parassitarie o fungine: 

  • Le ITSs batteriche includono – clamidia, gonorrea, sifilide, vaginosi batterica (VB)
    Le ITSs virali includono – epatite, herpes genitale, verruche genitali
  • Le ITSs parassitarie includono – trichomonas vaginalis (TV), scabbia, pidocchi del pube
  • Le ITSs fungine includono – afta orale/candidosi, balanite 

Per ulteriori informazioni sulle ITSs , consultate la pagina di ricerca dell’OMS: http://www.who.int/topics/sexually_transmitted_infections/en/

Molti paesi industrializzati hanno registrato recentemente un elevato aumento delle diagnosi di ITSs nella popolazione anziana. Numeri elevati sono stati registrati per il Regno Unito, USA, Australia e Cina. Sono state suggerite una serie di ragioni per spiegare il perchè le  ITSs sono in aumento nei gruppi di anziani. Queste includono: mancanza di consapevolezza di metodi di sesso sicuro; mancanza di conoscenza riguardo le STIs e chi è a rischio; il collegamento dell’uso dei preservativi, che servono a proteggersi dalle ITSs, alla prevenzione della gravidanza.

Gli studi hanno dimostrato che la conoscenza delle ITSs tra gli anziani è mista e che ci può essere della confusione riguardo chi può essere infettato con una ITS e come identificare I sintomi. Veramente è più probabile che gli anziani piuttosto che I giovani, si presentino tardi ai servizi sanitari (per es. cliniche di medicina genitourinaria nel Regno Unito), il che è preoccupante in quanto una diagnosi tardiva è associata a scarsi risultati  per gli adulti anziani

Ciononostante, le campagne di promozione della salute mirate a educare le persone riguardo le ITSs e la riduzione della trasmissione delle ITSs si concentrano in maniera predominante sui giovani. Ci sono state alcune eccezioni ma queste sono la minoranza.

Campagne sulle ITSs mirate agli anziani includono:

Family Planning Association (UK) Middle aged spread

http://www.fpa.org.uk/sexual-health-week/middle-age-spread-stis-over-50s

Family Planning, New South Wales (Australia) Little Black Dress

https://www.youtube.com/watch?v=o5CFDZJR9zo

ACRIA (North America) Age is Not a Condom

http://ageisnotacondom.org/EN/

Safer Sex for Seniors (North America) Safer Sex for Seniors

http://safersex4seniors.org/

L’uso appropriato di preservativi (sia maschili che femminili) è uno dei modi più efficaci per prevenire la trasmissione delle ITSs.

Dental dams (preservativi per i rapporti orali) possono essere anche efficaci in quanto creano una barriera tra la bocca di chi lo indossa e la vagina o l’ano del partner.

Le ITSs qualche volta possono avere conseguenze negative per la salute, inclusi: cancro alla vagina, alla cervice, alla vulva, al pene, all’ano e alla bocca originato da certi ceppi del papilloma virus umano (HPV) (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie 2015a); danni al cervello per gli effetti a lungo termine della sifilide non curata (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie 2015b); danni al fegato per l’epatite B (Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie 2015c). Avere una ITS a qualsiasi età può incidere sul benessere psicologico e sulla qualità della vita.

  Messaggi chiave

  • Le ITSs possono colpire chiunque a qualsiasi età
  • L’incidenza di diagnosi su persone anziane aumenta di anno in anno in molti paesi industrializzati
  • Le persone anziane tendono a rivolgersi tardi ai servizi sanitari quando hanno una ITS
  • Le persone anziane richiedono informazioni sulle ISTs adeguate alla loro età; come si diffondono e come si possono prevenire

  Obbiettivi dell’apprendimento

Alla fine di questa unità ci si aspetta che il lettore:

  • Capiscache l’età non è una barriera contro la contrazione di una IST
  • Sia cosciente dei modi di prevenzione delle ISTs
  • spieghi perchè le diagnosi di ISTs continuano a crescere nella popolazione anziana
  • abbia una panoramica della complessità delle relazioni e delle questioni di genere che potrebbero inibire un individuo dall’usare pratiche di sesso sicuro

  Contenuti

 
Attività

Identificare 4 campagne di prevenzione delle IST mirate ai giovani (ce ne sono centinaia da scegliere!). Compararle con le 4 campagne riportate sopra  che sono mirate agli anziani.

  1. Quali sono le differenze chiave tra le campagne per gli anziani e quelli mirate ai giovani?
  2. Perchè pensi che le campagne siano diverse?
  3. Potrebbero essere migliorate le campagne mirate agli anziani? Se sì, come le migliorereste?

Scarica l’unità 5

Il testo per l’unità 5

Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile di questa pubblicazione e la Commissione declina ogni responsabilità sull'uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute